9 giu 2017

Arrivato a Horta

Arrivato ieri a Horta, essenzialmente tutto andato bene.
Riposino e poi scrivo qualcosa.

3 commenti:

nicola ha detto...

ben arrivato,
il buferone che ha scompigliato la Ostar è arrivato fino a li?

ciao

Branca branca branca ! ha detto...

ciao Nicola,
si', si vedeva fin dalle carte fax +96 (quattro giorni) che sarebbe passato qualcosa di "duro".
All'inizio senza dettagli, ma gli US davano 35 nodi (sustained winds), i tedeschi forza 5-6 raffiche a *9* (anche se con le raffiche parlare di "forza" non è tanto corretto, rende comunque l'idea), il giorno dopo uno diceva un po' sgonfiato, l'altro più forte, i grib come spesso succede in questi casi sono abbastanza fuori stima --> insomma grande incertezza, fenomeno che puo' passare abbastanza sopra o abbastanza sotto al "previsto", anch'esso abbastanza incerto.
Io ero attorno ai 31N, ho un'intera pagina del giornale di bordo con scritte le opzioni che mi sembravano possibili, tutte più o meno scarabocchiate, siccome il brutto scendeva molto a sud, mi sono detto "tento l'arrivo in volata" come forse avrai letto nei messaggini, al peggio in caso di ritardo nel mio avanzamento avevo previsto opzione di andare dietro all'isola di Pico e restare li' ad aspettare il passaggio dei fronti.
Sono arrivato l'8 inizio pomeriggio, ormeggiato, la sera ha cominciato a soffiare, durato la notte intera.
Piccolo momento di autocompiacimento: il mio amico Wouter sul Boreal 47 era già in porto da >7 giorni, mi seguiva all'ais, mentre mi prendeva le cime d'ormeggio ha detto col sorriso "avrei scommesso qualsiasi cosa che Roberto saresti arrivato giusto qualche ora prima del casino".

Ho chiesto alle barche arrivate i giorni successivi, quelle che hanno preso la botta forte: scremando un po' i dati delle barche i cui proprietari apparivano ipereccitati a parlare di tempesta del secolo, in genere molto consenso su 35-40 nodi di vento medio (su 10 minuti), raffiche/punte a 50 per molti.
Non ho guardato la situazione per la ostar, ma il fronte è passato in modo relativamente rapido, almeno a queste latitudini è stato mare "giovane", nel senso onde relativamente meno alte ma relativamente più ripide.

bv

nicola ha detto...

sempre grande Rob, la tua analisi e le tue opzioni di strategia meriterebbero di essere messe giù in chiaro e condivise con noi marinai del w-end.

Quelli della Ostar hano preso una bella pettinata, 4 sono stati recuperati con abbandono della barca e altr 3/4 si sono ritirati, uno sta andando alle azzorre.
Pare che la si siano registrate raffiche fino a 60???

qui il report di Andrea Mura che però era il più avanti e se ne è beccato di meno:

https://www.youtube.com/watch?v=BYu-d6iUmP4

un abbraccio devo tornare al lavoro se no mi segano e mi tocca navigare.............quasi quasi......