25 dic 2014

Buone Feste e buon 2015

Andando verso il settimo anno di questo blog, un augurio di buone feste a tutti i lettori, agli "storici" e ai nuovi. 
Un 2015 pieno di belle giornate in mare.
roberto

09 dic 2014

Meteo in alto mare al Salone di Parigi

In questi giorni ho fatto un paio di interventi al Salone Nautico di Parigi (probabile un altro il prossimo fine settimana).
Tema: le informazioni meteo in alto mare, le differenze rispetto alla navigazione costiera (o comunque rispetto a quando si ha accesso internet).
Quali tipo di strumenti siano disponibili e quali no, come strutturare in modo razionale le informazioni meteo di bordo, cosa scegliere e come combinare la varie fonti per limitare il rischio di farsi prendere di sorpresa da tempo "indesiderato".
Ho messo solo la traccia, solo la discussione senza domande dura 1-1.5 ore, a scrivere tutto quel che c'è da dire verrebbe fuori un altro libro.


Per qualche motivo sconosciuto la conversione in pdf ha modificato la dimensione di alcuni caratteri, ma sembra restato leggibile.

Se qualcuno volesse info più in dettaglio chiedete pure.


02 dic 2014

BrancaFiltro! Pulizia del serbatoio del gasolio.


Ecco il BrancaFiltro!
Un metodo per avere un serbatoio del gasolio pulito, senza rischio che il motore si fermi magari con cattivo tempo perché le onde ritirano su la morchia che puo' essere presente dentro al serbatoio.
Costo completo (molto) meno di 100 euro.


La descrizione dei vari elementi, montaggio, dove comperarli eccetera come al solito in: 


Un video dalla qualità pessima, ma ho solo due mani.



Il sistema puo' anche essere installato in modo permanente, da una presa sul fondo del serbatoio, con la pompa per esempio azionata ogni volta che si accende il motore, o ad libitum... In Brancaleone tengo il serbatoio maniacalmente pulito, quindi non si giustificava un sistem fisso, pero' in altri casi puo' essere consigliabile.

22 nov 2014

Video della veletta antibrandeggio

Due video della veletta antibrandeggio. Non c'è tanto vento, ma se si confrontano le barche che si vedono sullo sfondo si vede già come oscillino molto di più.
Devo ancora fare qualche poccolo aggiustamento (in particolare togliere quel leggero fileggiamento che si vede), poi provare con più vento.

Le foto di come sia sistemata le avevo messe qui:


 


17 nov 2014

Gommone impazzito - e un po' incoscienti loro

Dell'interesse di avere fissato al polso l'interruttore di sicurezza del fuoribordo...

 

11 nov 2014

Dyneema, nylon, poliestere ecc.: come riconoscere il materiale delle cime

Un videino su come riconoscere il tipo di fibra utilizzato in una cima.

Se non piace il francese, in sostanza si scalda un'estremità con una fiamma:
1. il nylon/poliammide fonde e fa una pallina trasparente, se si cerca di allungarla vengono fuori dei fili lunghissimi (tipo mozzarella sulla pizza)
2. il poliestere invece fonde e fa una pallina tutta nera tipo carbone, se si cerca di allungarla non ci si riesce per niente
3. il Kevlar non fonde, ma diventa incandescente e si consuma lentamente
4. il pbo diventa incandescente ma non si consuma, rimane quasi inalterato
5. il dyneema si ritira su se stesso e si apre, non forma una pallina fusa come poliammide/poliestere, le fibre nella massa fusa non sono saldate fra di loro ma possono essere separate; bruciando fa odore di candela.






 

30 ott 2014

Come mai la nautica è "popolare" in Francia

Quando ci si chiede come mai la nautica, la vela, abbia una diffusione più popolare in Francia rispetto all'Italia, un elemento di risposta.
Il video -purtroppo tutto in francese- è di una trasmissione televisiva di una rete nazionale (la 3), nella quale cercano di divulgare, volgarizzare in modo più o meno comprensibile al gran pubblico gli aspetti tecnici di un determinato argomento (i vulcani, i motori, eccetera).
Da "perché una barca puo' andare controvento" a "perché una barca puo' andare più veloce del vento", a "perché una barca ha una velocità limite" a "vento reale e vento apparente", con una capatina sui foil, perché si usa un paranco, come funziona un winch, il tutto metà con disegnini modellini e ventilatori,  e metà in mare con i bolidi da corsa oceanica (e chiaro sono venuti a Lorient). Evidentemente non manca un po' di autoglorificazione tipica dei francesi, ma passa :-)
Il maxi tri Banque populaire, un albero alto come l'arco di trionfo, la randa fa 450metri quadrati, il gennaker 650.  
E' in francese, belle immagini anche solo da vedere.

Trasmesso sull'equivalente di Rai3.






23 ott 2014

La dura vita dei regatanti d'altura

Un reportage (in francese) sulla vita quotidiana dei regatanti d'altura più conosciuti.

"Il Vendée globe è o rompere, o affondare, o vincere, il resto non conta."

Littoral du 18 octobre from Littoral on Vimeo.

19 ott 2014

Visibilità di fari e fanali

Un articolo sulla visibilità di fari e fanali: portata nominale, luminosa, eccetera e le conseguenze sulla navigazione: 




18 ott 2014

Passaggio dell'occhio dell'uragano

L'uragano Gonzalo è passato in nottata sopra a Bermuda, interessante vedere le rilevazioni del vento, mostrano proprio il passaggio dell'occhio.
Alle 1600 il vento comincia a rinforzare, 35-40 nodi da Est.
Nelle tre ore successive il vento arriva a 60 nodi circa, pressione in calo di 17hPa.
Dalle 1900 alle 2200 pressione in cadua libera, 30hPa in tre ore, vento sempre Est.
Alle 2200 circa passaggio dell'occhio, calma di vento.
Poi bumm passaggio del vento a Ovest, 30-50-60-80 nodi.

 photo Gonzalotext_zps5f83d830.jpg 



17 ott 2014

Qualcuno a Bermuda ? Gonzalo

Fa venire i brividi solo a guardare


 photo gonzalo_zpsdae4555b.jpg

17 set 2014

Duchi d'Alba, briccole e olandesi furiosi

Curiosi itinerari storici per termini tutti diversi (in parte da Wikipedia).

Le briccole (bricole) penso ognuno sappia cosa siano: sono un tipo di segnalamento marittimo/lagunare della zona di Venezia, costituito da pali conficcati nel fondo del mare.
Fra i vari tipi (briccole, dame, paline, eccetera), quelle che vengono utilizzate per ormeggiarci delle navi sono chiamate briccole di ormeggio se hanno dei ganci o anelli per le cime di ormeggio, oppure briccole d'accosto se invece hanno solo una specie di enorme parabordo contro cui si appoggia la fiancata.


In francese il termine è "duc d'Albe", duca d'Alba. Niente a che vedere con Alba in Italia, il Duca d'Alba in oggetto era spagnolo, tal Fernando Alvarez de Toledo vissuto nel Cinquecento, proprietario di un castello ad Alba de Tormes, nel mezzo della Spagna. Sembra che durante un passaggio in Portogallo il Duca abbia fatto ormeggiare le sue navi a dei pali.
Fra le sue avventure, una sosta particolarmente tirannica in Olanda dove sembra aver concentrato tutto il possibile odio popolare. I marinai olandesi, quando lanciavano le cime d'ormeggio sui "Dukdalven" -termine che già esisteva, lo storpiavano in "Duc d'Alva" immaginando di accalappiare e strozzare la testa del Duca.


Lo scopo ricercato è di manterenere lo scafo ad una certa distanza dal molo, in modo da evitare l'effetto di risucchio al momento della partenza della nave. 


15 set 2014

Manetta del motore che rimane in mano

...e barca bloccata a tutta velocità.

"Cosa faccio ?"
"Vai verso la barca meno cara".

(Pubblicità di assicurazioni)


 

08 set 2014

Un'esperienza fulminante

La descrizione dei danni all'elettronica di una barca colpita da un fulmine, addirittura due volte.
Tutto alla griglia: pannelli solari, quadro elettrico, pilota, antenne, radio, caricabatterie, alternatore eccetera. Uno spot luminoso "sparato" all'altro lato della cabina
Si sono salvate le batterie, il frigo e il salpancora.
La piastra in testa d'albero distrutta verso l'interno del profilo dell'albero. Il sensore dell'ecoscandaglio sparato all'interno della barca (con conseguente via d'acqua).

Interessante: la persona aveva messo l'elettronica portatile dentro al forno (cosa che faccio anche io, più per scaramanzia che altro), dicono gabbia di Faraday... Si è salvato tutto. Continuo a mettere in forno.

http://www.hisse-et-oh.com/forums/la-taverne/messages/1591582-experience-de-la-foudre 

Anche io una volta ho beccato un fulmine: stavamo attraversando dalla Yugoslavia verso Rimini. L'antenna VHF ha preso fuoco, la radio bruciata, il motore girava e ha continuato a girare, la bussola di rotta ruotava su se stessa. 
All'epoca niente GPS né elettronica, quindi invece di arrivare a Rimini siamo arrivati a Cattolica, poco male.


07 set 2014

Echouage qui a mal tourné

Un "échouage" mal riuscito, la barca non è rimasta aderente al molo durante la discesa della marea... bonk


 photo P1100131_zpsd1566c67.jpg

 photo P1100130_zps6be6fee2.jpg 


06 set 2014

Quarti "Mondiali" di voga a bratto

In questi giorni a Groix la quarta edizione del Campionato del mondo di "godille", altresi' detta voga a bratto. Dove i'sé i venessian ?


Videino dell'edizione precedente.

04 set 2014

Ragni semivolanti al Multiplast

Due mega multiscafi al cantiere Multiplast di Vannes

 photo P1100218_zpsa4d8b105.jpg 


 photo P1100217_zpsce06b4e2.jpg 


07 ago 2014

Houat by night... and by day

Nel buio della notte...

 photo P1100191_zpsa06f90c6.jpg 

...alle prime luci dell'alba

 photo P1100192_zpsd14ae116.jpg




16 lug 2014

Seconda edizione "Mediterranean Weather Handbook"


E' uscita la seconda edizione del "Mediterranean Weather Handbook".



https://www.imray.com/Publications/Bookshop/Weather%2C+Tides/Weather/IB0227/


A parte il riaggiornamento generale delle fonti, varie nuove aggiunte: tutta una nuova sezione sulle correnti, una sulle rilevazioni di vento dirette (satellite, boe, ecc).

In inglese è uscita oggi, per l'italiano penso ci voglia qualche settimana.

21 mag 2014

Trasferimento da Acapulco

Ultim'ora...
** Purtroppo c'è stato un intoppo "amministrativo" dietro l'altro: dopo più di un mese, a oggi metà giugno la barca non puo' ancora muoversi; per me tempo di accantonare il progetto e tornare un po' in mare sulla mia.


** Il ritardo nella probabile data di partenza (inizialmente prevista a metà maggio) sta aumentando a vista d'occhio, vedremo come andrà. ** 


In partenza per Acapulco, dove troveremo una bella barca da riportare fino in Mediterraneo.
Navigazione lunga, sono 6500 miglia circa, previsione di farla in poche tappe: Acapulco - Panama (circa 1500), poi il passaggio del Canale (non vedo l'ora), poi tappa presumo molto dura bolinata di circa 1300 miglia verso un'isola delle Antille tipo St Martin, ecc; poi sa St.Martin partenza per le Azzorre, altre 2500 circa, dalle Azzorre a Gibilterra 1100.
Interesse molto spinto a fare tutto in fretta perché la stagione degli uragani non è lontana, la barca dovrebbe comunque permettere delle belle medie.



07 mag 2014

"Tabarly e gli altri" - film

Il film "Tabarly et les autres", girato a bordo di Pen Duick.
Buffo vedere come sono vestiti, con i blue jeans, in maglietta, spesso in costume da bagno, tutti barbuti.

Ad un certo punto si vede anche un intervento di Giorgio Falck

 

"La lunga rotta" di Moitessier - film

Il film ricostituito con le immagini d'epoca.


 

01 mag 2014

Salvataggio con ri-galleggiamento

Una barca da pesca si è arenata in una spiaggia di Groix, 


 photo P1100121_zpsaa194138.jpg

arrivano i rinforzi: siamo a bassa marea, due barche appoggio portano delle specie di parabordoni navali giganti

 photo P1100120_zpsbf44bc83.jpg


glieli attaccano attorno



 photo P1100122_zps4b497c2f.jpg

 photo P1100123_zpsd9cefad7.jpg

poi dopo qualche ora la marea è salita e cominciano a tirare sulla cima da rimorchio

 photo P1100125_zpsdeef1a3d.jpg


 photo P1100126_zpsb140d12c.jpg


tira e tira, riescono a disincagliarla

 photo P1100127_zps3c6b77c7.jpg

e hop semiaffondata ma galleggiante, rimorchio piano piano verso la gru dove sarà tirata fuori dall'acqua e riparata  

 photo P1100128_zps30c9a099.jpg



21 apr 2014

Regata storica... inglese



 


03 apr 2014

Corrente e stato del mare

Un articoletto che partendo da una delle situazioni estreme di questo inverno cerca di mostrare come la corrente influenzi lo stato del mare.


http://www.bretagnavela.com/articoli-foto-downloads/ 




21 mar 2014

Making of della passeggiata sull'albero

Il "Making of" della passeggiata lungo l'albero di Alex Thomson



19 mar 2014

Stranizza, Angelo e Antonella verso l'America del sud

Angelo e Antonella appena partiti da Malta, direzione America del Sud.
Un gran buon vento -.:)


http://ovni345.blogspot.fr/ 




Scendere a terra senza gommone, senza bagnarsi

Scendere a terra, o attraversare un fiume senza bagnarsi.





28 feb 2014

E qualche altra ondina (Sagres)

Tanto per continuare con i cataclismi spettacolari d'inverno...

Sagres, sud del Portogallo, appena a est del Capo Sao Vicente. Il faro è alto 53m, la struttura 12 quindi il costone roccioso è a circa 40m di altezza.
 

e grazie a Fabio per averlo scovato fra i cirillici :-)

25 feb 2014

Tempesta di panna

Tempesta di panna in Galizia

 

24 feb 2014

Una barca (in più) sdraiata a Zumaia

Un altro caso di barca che si fa prendere male all'ingresso del porto du Zumaia, nel Paese Basco.
Avevo messo una vecchia sequenza fotografica di un'altra barca che entra e si fa portare via allo stesso modo, pero' senza caduti in mare.

Velero volcado en Zumaia from Gabi on Vimeo.


17 feb 2014

Raddrizzamento del trimarano Prince de Bretagne

Il raddrizzamento di Prince de Bretagne, il super-tri che aveva scuffiato poco tempo fa.




14 feb 2014

I nomi delle tempeste europee

Da qualche tempo i giornali non fanno che dare del tu alle tempeste: Petra, Xynthia, etc. Fa molto uragano, tempesta tropicale, sembra..

Da dove vengono questi nomi ?

Ebbene, potrebbe esserci anche una tempesta "Brancaleone", o roberto, o ritossa... basta prenotare il nome.

Dal 1954, l'Università libera di Berlino attribuisce dei nomi a delle formazioni bariche specifiche, le depressioni, siano tempeste o meno, ma anche gli anticicloni: basta che sia individuabile, e che interessi l'Europa.
Il nome viene riportato sulle carte meteo del servizio meteorologico tedesco, il Deutscher Wetterdienst.
I candidati sono tanti, circa 55 anticicloni e 150 depressioni ogni anno. 
Dal 2002, i nomi di tempeste e anticicloni sono in vendita: se uno vuole attribuire un nome specifico ad una struttura barica, basta che chiami l'Università e paghi la tariffa.

199 euro per attribuire il nome di propria scelta a una depressione. Siccome di anticicloni ce ne sono di meno e in media durano molto di più, allora sono 299 euro per il privilegio di vedere il proprio nome riportato sulla carta meteo.

L'attribuzione va in ordine alfabetico, se c'è una lettera che rimane scoperta essa viene messa all'asta su internet qualche giorno prima, altrimenti come ultimo ricorso le viene attribuito un nome d'ufficio.
 Finora, 1800 persone hanno prenotato i nomi di tempeste e anticicloni, molti europei ma anche americani e brasiliani.

Se foste interessati:
http://www.met.fu-berlin.de/adopt-a-vortex/
http://www.met.fu-berlin.de/wetterpate/




da:
http://www.meteofrance.fr/web/comprendre-la-meteo/actualites?articleId=3594529

12 feb 2014

Un gran bel video di mare mosso

Fra i video più belli, fatto dall'elicottero durante una delle tempeste degli ultimi giorni.


Shooting helico from Woocebo/Valéry Joncheray on Vimeo.

07 feb 2014

Tempeste Bretagna inizio febbraio

Splendide immagini della tempesta di qualche giorno fa da guardare al caldo dentro casa.
Oggi ne è passata un'altra, sabato sera ce ne sarà un'altra, poi una bestiaccia mercoledi' prossimo.



 

06 feb 2014

Come rompere un cargo in due: due minuti e due pezzi

Ieri un cargo ha perso il controllo (black out elettrico sembra) davanti all'entrata del porto di Anglet, nel sud della Francia Atlantica. 
Hanno cercato di ancorare ma non ci sono riusciti, il cargo si è messo di traverso ed è stato spinto contro il molo. Tutti i marittimo sono stati evacuati con l'elicottero, non quello che si vede perché era elicottero civile e non ce l'hanno fatta, hanno fatto intervenire un elicottero militare.

Un video impressionante.fatto da un passante.

https://www.facebook.com/photo.php?v=10201415774868278&set=vb.1591965829&type=2&theater 


02 feb 2014

La barca è diventata una banana

Il commentatore TV "the boat has turned into a banana". 
One Australia si spacca in due e scompare in meno di un minuto.


 


30 gen 2014

Passeggiata sul molo

Una passeggiatina sul molo in un porto basco.


 


Tromba marina ravvicinata

Una tromba marina passa rasente a una nave.
Al minuto 3:00 circa molto radente.


24 gen 2014

Viaggio finale in (del) traghetto

Un traghetto destinato alla demolizione viene fatto "spiaggiare" a 15 nodi nel bacino di smembramento.






Un mini fantasioso



Un mini con vela spessa soffice, similfiocco fatto da un albero di windsurf incastrato, un kite.. gli mancano solo i foil 

http://www.voilesetvoiliers.com/popup/media_id=32264/ 


01 gen 2014

Buon 2014

Buon anno 2014 a tutti.

Di mare o altre passioni, un bell'anno per tutti!

r