04 lug 2012

Analisi meteo transat ritorno - 5

Vedo di farla un po' più spiccia...


Carta ricevuta il 28, previsione +48h valida 30.6 0000h, conferma il passaggio della prima tempesta. Io sono attorno ai 30-31N, passo una notte con 7 Beaufort, raffiche a 40nodi (quello che ho visto, ma dopo un po' non volevo più sapere e non guardavo più l'anemometro). Barca spettacolare come al solito, è lei che si prende cura di me. 
Di notte, alla radio sento una barca spagnola qualche grado di latitudine più a nord, parlano di venti a 50-55 nodi, andatura di fuga a secco di vele.
Photobucket

La carta Vento e Onde dà altezza significativa max di 7m, con un'ampia zona di onde a 5m.
Le singole onde possono avere altezza doppia rispetto all'altezza significativa.
Photobucket


Il 29 quando ancora la depressione del 30 non è passata, nella carta di previsione per il 2 giugno, riappare Beryl, anche questa tempesta. 
Photobucket

La carta di situazione del 30 mostra il passaggio della prima tempesta. Beryl è ancora vicino agli US, due giorni dopo sarà in mezzo all'Atlantico, per dire la velocità a cui si possono muovere queste bestiole.
Photobucket

Ecco Beryl: carta di previsione ricevuta il 31.5, valida 2 giugno 0000h, tempesta.
Photobucket


La sera dello stesso giorno, sempre il 31.5, ricevo questa carta di previsione valida sempre per il 2 giugno (come quella sopra) ma per le 1200h. Quando si vede "DVLPG HURCN FORCE" disegnarsi sullo schermo per una zona  vicina alla barca la gola si secca davvero, dove cavolo vado adesso? Continuo ad andare verso SE, arrivo attorno ai 32N 
Photobucket

Nel frattempo, dopo la tempesta del 30 notte passa una depressioncina piccola il 31, oscillazione di direzione del vento ma velocità tutto sommato senza grandi variazioni.

Il 2 giugno come da previsione passa anche l'ex-Beryl, per me nascosto sui 32N forza 7, ascolto alla radio barche sui 35N-37N parlare di 50nodi costanti, "Shamal" dirà poi aver avuto una raffica a 63 nodi.


Il 3 giugno tutto è passato, posso finalmente cominciare a risalire e mettere la prua direttamente su Horta. Il vento cala sui 5 Bft e lascio un po' le redini alla barca.
Negli ultimi tre giorni di navigazione ho fatto 480 miglia, pensavo riuscire a stabilire il record a 500 miglia ma sono andato un po' corto. Per un camion carico come Brancaleone un bel successo.

Toccata terra a Horta, il solito "pat pat" con la mano sulla fiancata della barca, brava anche stavolta.


2 commenti:

PyXis2012 ha detto...

Valutazione .. Il clima sta cambiando e/o Forse la Tua transat è stata al limite del periodo ideale … forse è preferibile rientrare entro aprile ?? Tu sei stato bravissimo … Complimenti .
A proposito… Puoi dare un voto da 1- 10 al tuo timone a vento … io devo montarne uno .. devo quindi scegliere .. meglio chiedere a chi lo ha in uso .. Grazie

Branca branca branca ! ha detto...

Rientro entro aprile... direi proprio di no, è in rientro classico di chi poi vuole fare la stagione in mediterraneo, ma in aprile in atlantico nord possono passare depressioni ancora molto forti...

Maggio comincia ad essere ok, nel senso le depressioni nord atlantiche cominciano a farsi più rade, eccetto quest'anno, giugno va sempre bene ma si ha molto meno vento quindi tenere in conto il motore; a luglio comincia proprio la stagione dei cicloni quindi direi potendo scegliere nessuno traversa in quel periodo.

Poi come si dice, climate is what you expect, weather is what you get... le statistiche sono una cosa, la realtà un'altra.

Timone a vento direi 9/10, ma se chiedi a qualsiasi utilizzatore di timoni a vento come Hydrovane, Monitor eccetera darebbero tutti (a ragione) 9/10.
Uno di quegli arnesi che funziona bene è come 1.5 persone in più, una persona al timone che non si stanca *mai*.

Se guardi qui nel sitino c'è un messaggio intitolato "timone a vento" con alcune considerazioni proprie al nostro.
Prossima barca, sarà stesso timone a vento :)