07 giu 2016

Spese a lungo termine

Spese (perlopiù alimentari) a grande scala per le cose che poi mancheranno: 10kg di linguine De Cecco, 10kg di pasta corta de cecco, 20 pacchetti di caffè (non dico la marca), panna di soya a lunga conservazione (ordine di Daph, non ho idea di cosa ci voglia fare), latte di cocco per i curry 20 bricchi, riso da risotto 5 chili, riso nero 3 pacchetti -tutto quello che ho trovato, riso basmati nulla lo si trova dappertutto. 
Spezie orientali *tutto* : quattro tipi diversi di pepe, anice stellato, cannella, citronnella, ginger, noce moscata, chiodi garofano, galanga, foglie di combava, eccetera eccetera.
Cioccolata nera Nestle da cucina, forse da usare con la panna di soya?
Per me una dotazione di Proraso di ogni tipo, cinque stecche di sigari toscani -vizietto serale, molto moderato-, qualche altro cappellino.  
Mancano le trappoline per gli scarafaggi, sembra che a Parigi non ci siano, si trovano solo anti-topi, anti-zanzare e anti-formiche, niente anti-scarafaggi.

Discorso a parte per la Nutella. Di tutti i cibi distribuiti internazionalmente, la Nutella è il solo che abbia assolutamente lo stesso sapore ovunque venga acquistato. La Coca cola africana è diversa da quella brasiliana, il Danone "xxx" in Spagna è diverso dal Danone "xxx" in Marocco, eccetera eccetera. La Nutella no, è la stessa ovunque la si compri.

2 commenti:

Stranizza team ha detto...

Ciao Rob
usti ...tutta quella pasta in ambiente tropicale ? ...Farfalline a volonta'.Dovresti trovare il sistema di metterla sottovuoto se no' la barca diventera' una voliera :)

Noi il 12 torniamo in Uruguay per fare i prossimi 2/3 mesi in giro in barca nel Rio della Plata tra Uruguay e Argentina ...tempo e pamperos permettendo.

Super auguroni per il nuovo giro
BV Angelo di Stranizza

Branca branca branca ! ha detto...

Ciao Angelo,

bellissima la zona del delta, ci sono stato un paio di volte via terra, Tigre, San Isidro, tutta la rete dei canali, il club dei canottieri italiani degli anni '20, davvero bello. Ah Colonia di fronte, o la parrilla al Mercado del Puerto di Montevideo, davvero bei posti!
r