30 lug 2016

AIS trasmittente classe B, attenzione...

Riprendo e completo questo messaggio del 10 luglio: dopo circa un mese di osservazione di funzionamento del "transponder" e del sistema AIS in generale posso dire che:
1. In condizioni di traffico "normale", con un numero relativamente ridotto di bersagli AIS classe A, non vi sono problemi specifici, il sistema funziona bene: dalla barca si vedono tutti i bersagli classe A (il traffico commerciale, navi e pescherecci), il nostro segnale (il diporto è classe B) o quello di altre barche viene visto in tempo praticamente reale. Tutto ok.

2. Quando c'è molto traffico Classe A (molte navi, molti pescherecci, eccetera), tale traffico causa dei "ritardi" nella trasmissione dei classe B.
L'AIS infatti come funziona: i trasmittenti classe A emettono con una cadenza molto più grande e hanno la precedenza sui classe B, i classe B restano "in ascolto" dei classe A e ogni 30 secondi cercano di inviare il loro messaggio (che contiene la nostra posizione e vettore velocità), se pero' "sentono" che c'è un classe A allora non trasmettono.
Di qui la constatazione che in zone con tanto traffico classe A, i classe B possano essere ritardati nella loro trasmissione.
Che significa: significa che per esempio se le altre unità "guardano" il loro schermo AIS per sapere la nostra posizione/velocità, possono avere un dato che risale a 30s, 1min, 2 min fa.
Esempio immagine di un Classe B che non è riuscito a inviare la sua posizione per 4 minuti, in quel momento il sistema indicava 35 bersagli essenzialmente classi A.
Da notare che 4 minuti a 6 nodi supponendo rotta costante rappresentano all'ingrosso mezzo miglio: le altre unità "vedono" sull'AIS una posizione mezzo miglio indietro rispetto a quella reale.

 photo ais delay_zpsdvxoecay.jpg

In sostanza, quando c'è molto traffico, bisogna tenere presente che se inviamo un segnale AIS, le altre unità possano essere tratte in forte inganno dai possibili ritardi.







Il Branca è seguito passo passo da una barca che gli sta tutta appiccicata. :)


 photo ais shadow 4_zpsc3812bgv.jpg 


In realtà chiaramente non è cosi': l' "altra" barca leggermente a poppa è la traccia del segnale AIS inviato da Brancaleone stesso.
In sostanza la barchina rossa "tondeggiante" è la rappresentazione del segnale gps, quindi in tempo reale, è per cosi' dire la "posizione vera" della barca.

Il triangolo rosso o verde giusto dietro è la rappresentazione del segnale AIS inviato dalla stessa barca: è un segnale non continuo, che viene inviato ogni tot secondi (dipenda da traffico eccetera), in questo caso il segnale AIS ha solo qualche secondo di ritardo... 



...pero', qui ce ne ha un po' di più...

 photo ais shadow 3_zpsb8xzgmag.jpg

...qui ancora di più...
 photo ais shadow 5_zpspoh2nbhh.jpg

...qui appare come un segnale totalmente inadeguato per affidarci qualsiasi considerazione sull'anticollisione, l'AIS mi mostra con il triangolino verde, mentre in realtà sono la barchina rossa sotto con posizione e rotta tutta diversa. Mi sembra la distanza fra i due fosse dell'ordine di 0.2-0.3 miglia.

 photo ais shadow 8_zps1tsblnab.jpg

In sostanza, per chi si fida ciecamente dell'AIS per la gestione delle collisioni, attenzione attenzione... almeno con i classe B non è assolutamente detto che quello che si vede allo schermo corrisponda a quello che c'è sull'acqua.


3 commenti:

PyXis2012 ha detto...

Ciao Roby …
Sono felice di vedere il Branca nuovamente in navigazione ..
In merito alla Tua traccia AIS che ti segue come un fantasmino .. sono rimasto perplesso ..
Come è possibile che L’AIS riceva lo stesso segnale che trasmette ??
Forse su Branca hai un ricevitore interfacciato con la cartografia e separatamente un trasmettitore di segnali AIS che ciclicamente trasmette i dati via Radio VHF e usi due distinte antenne attive GPS una interfacciata con il trasmettitore dati AIS e l’altra per la cartografia OpenCpn ; una delle due antenne attive ha un errore tale da non far coincidere le due tracce *_*
L’argomento è tecnicamente interessante e da approfondire in funzione della configurazione che hai a bordo ; Su PyXis ho un RTX AIS integrato che in trasmissione esclude la ricezione dati e non si è mai verificato il fenomeno che segnali ..
Buon Vento
Salutoni dal PyXis ‘Dino

Branca branca branca ! ha detto...

Ciao Dino,

ho due sistemi totalmente separati:
1. radio VHF con ricevitore AIS integrato, con sua antenna, suo gps eccetera
2. transponder AIS tutto separato, con sua antenna, sua antenna gps eccetera

Fra i due il solo collegamento avviene con la trasmissione radio: il transponder invia i dati della barca, il ricevitore AIS me li mostra sul PC assieme alla posizione GPS in tempo reale. Nessun collegamento via cavo fra transponder e PC.

In sostanza, il triangolino (verde o rosso) è la posizione della mia barca come appare a chi la guarda nel proprio ricevitore AIS, la posizione reale è invece quella dell'icona barchina tondeggiante.

Se nella nebbia o di notte qualcuno pensa che sia dov'è il triangolino, ebbene puo' essere che non ci sia per niente...

nicola ha detto...

ti saprò dire se succede anche a me, ho l'icom 500 Ais trasponder interfacciato al PC, che serve anche da GPS per OPEN CPN, per ora non lo sto utilizzando da trasponder ma appena lo setto verifico. Penso, essendo uno strumento unico non si verifichi l'effetto ombra , ma non si sa mai

ciao