02 ott 2009

Curry thai

Ricettina per cambiare un po' le abitudini alimentari che abbiamo fatto diverse volte, la base è sempre la stessa e la si puo' adattare a pesce, pollo, carne eccetera con altrettanti tipi diversi di verdura. Ce ne sono decine di varianti diverse.


Insomma con quello che si ha a disposizione o si trova al mercato.




La ricetta originale è fatta ovviamente con ingredienti freschi, solo che sono difficilissimi da trovare al di fuori dei supermercati orientali che non è che abbondino nei porti. Pero' ci si possono trovare anche gli stessi ingredienti secchi/disidratati che si possono portare in barca e durano anni, il risultato chiaro è un po' meno esaltante pero' accettabile ed è comunque una variazione carina del menu.



Ingredienti per 2/3 persone



Qualche cucchiaio di olio di semi



Pasta di curry verde (quella rossa è un po' meno piccante, il gusto è leggermente diverso quindi da provare). E' venduta in sacchetti o barattoli che durano un sacco anche dopo aperti.

Ne serve al minimo minimo mezzo cucchiaino (se proprio non piace il piccante), ma si puo' arrivare a un cucchiaio da minestra se picciono i gusti forti e non si ha paura di infiammarsi la bocca.



Citronella secca (in polvere o in scaglie), un cucchiaino raso da caffé se in polvere, un cucchiaio bello colmo se in scaglie.

Il succo di mezzo limone (meglio se di quelli verdi).

Foglie secche di kaffir lime/combava, il nome scientifico è Citrus hystrix, dice wikipedia, sono molto carine e hanno questa forma strana sembrano doppie. Ce ne vuole una buona decina, metà delle quali devono essere messe in acqua per farle ammorbidire. Sono assolutamente necessarie, si trovano nei negozi orientali in sacchettini.

Qualche peperoncino rosso (fresco, sott'aceto o secco a seconda di cosa si ha sotto mano).

Nuoc mam, la salsina fatta strizzando le acciughe lasciate seccare al sole.
Scatola da mezzo litro di latte di cocco.

Poi ci vuole una base di carne/pesce/pollo: tipo due petti di pollo, un pesce bianco sfilettato, del vitello, ecc. Insomma qualsiasi cosa si abbia sotto le mani. Tagliarlo a cubetti di qualche centimetro.

Infine una verdura di accompagnamento che si possa cuocere: fagiolini verdi, asparagi, melanzane... insomma ancora una volta quello che si trova al mercato. Anche questa tutta tagliata a pezzetti di due tre centimetri.

Si scalda l'olio nel wok o in una padella, si aggiunge la pasta di curry e la si stempera per uno due minuti al massimo.

Si aggiunge il latte di cocco, la metà delle foglie di kaffir lime -quelle secche-, la citronella e il succo di limone.

Portare a ebollizione a fuoco medio.

Aggiungere i pezzetti di verdura e di pollo (o quello che è carne pesce ecc.), rimescolando.

Dopo un paio di minuti aggiungere l'altra metà delle foglie di kaffir lime (quelle a mollo) dopo averle sminuzzate il più finemente possibile. Volendo proprio essere perfezionisti si puo' rimuovere la nervatura centrale delle foglie prima di sminuzzarle.

Cuocere per cinque dieci minuti (è tutto molto rapido), aggiungere un paio di cucchiai di nuoc mam (è il sostituto del sale, quindi assaggiare un po' di latte di cocco per decidere quanto ce ne vuole).

Servire in delle ciotole, aggiungendo il peperoncino rosso.

Nessun commento: