04 mag 2012

Sguardino al tempo futuro

In ottica climatica, il periodo fra metà aprile e metà giugno è quello più indicato per attraversare l'Atlantico dalle Antille verso le Azzorre: la traiettoria delle depressioni del nord Atlantico si sposta più verso nord e diventa meno probabile che interessino la rotta prevista, la stagione degli uragani non è ancora cominciata quindi a rigore poca probabilità di minacce provenienti dal sud.

Ma come si dice, "Climate is what you expect, weather is what you get".

AL momento attuale le condizioni non sono ancora esattamente quelle, le carte a 500hPa mostrano altezze relativamente basse a latitudini basse, abbastanza al di sotto delle medie climatiche, il che significa traiettorie medie delle depressioni che spazzano ben bene la rotta prevista, in effetti per questi giorni e i prossimi ci sono varie depressioni anche un po' profondine che passano da li'.

Le previsioni puntuali a medio periodo (per quando più o meno conto di partire, diciamo 15-20 maggio) per quanto riguarda il vento sono ancora estremamente poco attendibili, invece per avere un'idea del tipo di tempo si puo' guardare alle previsioni cd di "ensemble", le carte "spaghetti", per i tecnici.
Ebbene per la seconda di metà di maggio per ora gli ensemble a 500hPa mostrano un deciso incremento delle altezze nella zona della rotta e immediatamente a nord, il che darebbe un segnale di deciso miglioramento delle condizioni medie, del "tipo di tempo", guardando proprio all'ingrosso le carte di oggi lascerebbero presumere un'intensità media dei venti legati ad eventuali depressioni di 5, 6Bft max, comunque venti da S a NW che in sostanza spingono verso la destinazione.

Tanto per guardare un po' in anticipo -.;)






Nessun commento: