23/feb/2009

Un grillo in tessile

Un grillo in tessile esotico

Si prende un pezzo di treccia a 12 legnoli in spectra/dyneema (meglio di no in vectran) e la si piega a metà























nel punto intermedio si fa una legatura permanente
Photobucket
si mette un'estremità della treccia nell'ago cavo (o si lega attorno a una matita, o si tira con un pezzo di filo di ferro rigido da gruccia di lavasecco, ecc ecc insomma come si vuole, non è difficile), e si fa l'iniezione immediatamente dopo la cucitura centrale
Photobucket

si spinge l'ago dentro alla treccia, facendola incicciottare

Photobucket


si rifa la puntura di riuscita a 5-10cm di distanza dalla fine della treccia (dopo si capisce meglio quanto serva)

Photobucket




si fa uscire l'ago che si tira dietro l'estremità della treccia e lo si stacca

Photobucket


ora si rismagrisce la treccia esterna cicciotta sopra quella interna

Photobucket


fino ad avere una cosa del genere

Photobucket



si fa un nodo dalla parte dove ci sono le due codine (nodo semplice o meglio altro nodo di strozzatura delle due codine)

Photobucket

si taglia l'eccedente e si fonde tutto assieme in modo che faccia un bel grumo

Photobucket

Finito.
Per usarlo, si ri-incicciotta la treccia esterna

Photobucket


si passa il nodo dentro

Photobucket

e si rismagrisce il tutto, oplà.

Photobucket


Una variante, se si vuole avere un lato dell'anello bloccato senza che scappi via (es.occhiello di vela, bozzello volante, ecc.) è di uscire con l'ago dalla treccia un po' prima, e di fare il nodo finale in modo da lasciare un tratto di codine parallele, qui all'estremità sinistra

Photobucket


si passa una prima volta nell'anello, si infila fra le due codine

Photobucket

e poi lo si richiude nello stesso modo

Photobucket


in cinque minuti si fa :) ora svendo tre chili di maniglie in inox

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Il grillo in tessile è molto pratico ma a mio avviso non fonderei con fiamma la parte terminale al nodo, piuttosto metterei un tubetto corto di termo restringente a coprire completamente il nodo poi con aria calda moderata e molto lentamente lo farei aderire a mò di salciccia. Il calore intenso provoca un drastico deterioramento dei materiali tipo dyneema!
Ciao
Marco

Branca branca branca ! ha detto...

grazie per l'indicazione Marco -.:)



bv

Anonimo ha detto...

La lunghezza ? 40 cm / mezzometro?

Quale diametro hai scelto?

Quali maniglioni hai sostituito e quali hai ritenuto di voler conservare?
(es. maniglione del paterazzo)

Gaetano